«Soddisfazione della Commissione per la condanna internazionale della Russia per violazione delle norme in materia di aviazione e delle sanzioni UE» – 04Agosto2022 [Rif.: ec-europa-eu / rappr. It-Mi]

Rif.: ec-europa-eu / rappresentanza It-Mi
Comunicato – 04 Agosto 2022

:

«Soddisfazione della Commissione per la condanna internazionale della Russia per violazione delle norme in materia di aviazione e delle sanzioni UE»

«La Commissione accoglie con soddisfazione la decisione presa dall’Organizzazione per l’aviazione civile internazionale (ICAO), l’agenzia delle Nazioni Unite responsabile per la regolamentazione del trasporto aereo, di chiedere alla Federazione russa di cessare immediatamente le violazioni delle norme internazionali in materia di aviazione, al fine di salvaguardare la sicurezza dell’aviazione civile. La decisione dell’ICAO fa riferimento alla violazione dello spazio aereo sovrano dell’Ucraina nel contesto della guerra di aggressione della Russia come pure alla violazione deliberata e continua di varie prescrizioni di sicurezza nel tentativo, da parte del governo russo, di eludere le sanzioni dell’UE. Tra queste violazioni figurano la doppia immatricolazione illegale in Russia di aeromobili rubati a società di leasing e l’autorizzazione data a compagnie aeree russe a utilizzare tali aeromobili su rotte internazionali senza un certificato di aeronavigabilità, il certificato di sicurezza necessario, valido.

Adina Vălean, Commissaria responsabile per i Trasporti, ha dichiarato: “È estremamente importante, per la sicurezza dei passeggeri e degli equipaggi, che tutti i paesi difendano il sistema internazionale dell’aviazione basato su norme. La Russia continua a non rispettare le norme fondamentali dell’aviazione internazionale e a ordinare alle proprie compagnie aeree di operare in contrasto con tali norme. Accolgo con soddisfazione la chiara condanna espressa dal Consiglio dell’ICAO, che riflette la gravità delle azioni intraprese dalla Russia.”

L’Alto rappresentante/Vicepresidente Josep Borrell ha dichiarato: “Obiettivo delle sanzioni dell’UE, che si aggiungono a tutte le altre azioni che abbiamo adottato, è porre fine all’invasione sconsiderata e disumana dell’Ucraina da parte della Russia. In tale contesto esprimo il mio apprezzamento per la relazione dell’ICAO, in cui si segnala un altro esempio di palese inosservanza da parte della Russia delle norme e regole internazionali, che mette a rischio la vita delle persone, compresi i cittadini russi.”

L’ICAO ha informato ieri i suoi 193 Stati membri della palese inosservanza, da parte della Russia, di regole fondamentali del diritto internazionale dell’aviazione e sottoporrà la questione alla prossima Assemblea generale, che si terrà dal 27 settembre al 7 ottobre 2022.

Contesto

L’ICAO è stata la prima agenzia delle Nazioni Unite a condannare l’invasione russa dell’Ucraina e da allora ha adottato una serie di misure.

Il 15 giugno 2022, nel suo ruolo di autorità mondiale di sorveglianza della sicurezza, il Segretariato dell’ICAO ha segnalato una criticità significativa in materia di sicurezza riguardante la Federazione russa per il trattamento degli aeromobili rubati. La segnalazione di una criticità significativa in materia di sicurezza è una misura che l’ICAO riserva solo alle violazioni più gravi delle norme internazionali di sicurezza.

La decisione dell’organo direttivo dell’ICAO, il Consiglio dell’ICAO, è stata adottata il 22 giugno 2022: ha una portata più ampia rispetto a quanto è oggetto della segnalazione di una criticità significativa in materia di sicurezza e comprende anche le violazioni dello spazio aereo da parte della Russia. La questione sarà inoltre all’ordine del giorno della 41a Assemblea dell’ICAO prevista per settembre/ottobre del 2022.

L’ICAO tutela il sistema internazionale dell’aviazione civile. Gli Stati che ne fanno parte, e in particolare i membri del Consiglio dell’ICAO, devono rispettare le norme. Se un membro del Consiglio dell’ICAO agisce contro questi principi è messa a rischio la credibilità generale dell’agenzia.»