8TH COHESION FORUM | European Commission | #CohesionForum – Brussels, 17-18 March 2022 >> «La Presidente von der Leyen e i Commissari Ferreira, Schmit e Gabriel all’8° Forum sulla coesione» [Rif. ec-europa-eu / rappr. It-Mi]

8TH COHESION FORUM
European Commission | #CohesionForum
Brussels, 17-18 March 2022
*****************************
ottavo #Forum_sulla_coesione
*****************************
= Il Forum sulla coesione è un evento politico di grande rilievo che si tiene ogni tre anni e coinvolge circa 2.000 partecipanti.
= Tra i principali oratori quest’anno vi sono la Presidente Ursula von der Leyen, la Commissaria Elisa Ferreira, il Commissario Nicolas Schmit e la Commissaria Mariya Gabriel. 
> Al centro dell'ottavo #CohesionForum: le grandi sfide della politica di coesione (ripresa economica, benessere dei cittadini, transizioni ecologica e digitale, sfide demografiche).
> Quest’anno sarà posta particolare attenzione al modo in cui la politica di coesione può sostenere coloro che fuggono dalla guerra in Ucraina e aiutare gli Stati membri e le regioni a superare le conseguenze della pandemia di coronavirus. 
> L’evento includerà un dibattito sull’ottava Relazione sulla coesione economica, sociale e territoriale (pubblicata a Febbraio 2022).
_ #Programma e #Livestreaming sul sito dedicato: https://cohesionforum.tw.events/ <

|| Leggi tutto nel comunicato qui avanti ▼


Rif. ec-europa-eu / rappresentanza It-Mi
Comunicato 16 Marzo 2022

:

«La Presidente von der Leyen e i Commissari Ferreira, Schmit e Gabriel all’8° Forum sulla coesione»

«L’ottavo #CohesionForum avrà inizio domani a Bruxelles. Il Forum sulla coesione è un evento politico di grande rilievo che si tiene ogni tre anni e coinvolge circa 2 000 partecipanti, inclusi rappresentanti di alto livello delle istituzioni europee, governi, rappresentanti regionali e locali, partner economici e sociali, ONG e accademici.

Tra i principali oratori quest’anno vi sono la Presidente Ursula von der Leyen, che interverrà con un videomessaggio, la Commissaria Elisa Ferreira, il Commissario Nicolas Schmit e la Commissaria Mariya Gabriel, anche quest’ultima in videomessaggio.

Il Forum offrirà l’occasione per riflettere, insieme a tutte le parti interessate, sulle grandi sfide della politica di coesione, quali il sostegno a una ripresa economica forte ed equilibrata, il miglioramento del benessere dei cittadini europei nel contesto della globalizzazione, il sostegno alle transizioni ecologica e digitale, e come affrontare le sfide demografiche.

Quest’anno sarà posta particolare attenzione al modo in cui la politica di coesione può sostenere coloro che fuggono dalla guerra in Ucraina e aiutare gli Stati membri e le regioni a superare le conseguenze della pandemia di coronavirus. L’evento includerà inoltre un dibattito sull’8° relazione sulla coesione economica, sociale e territoriale, pubblicata il mese scorso.

Il Forum durerà due giorni e inizierà con una conferenza stampa dei Commissari Ferreira e Schmit alle ore 10.30 di domani, che sarà possibile seguire in diretta su EbS. Il programma e lo streaming via web di tutte le sessioni sono disponibili sul sito dell’evento

#UE #CE – 17Marzo2022: Visita in #Grecia #Atene della Commissaria per la Salute e la sicurezza alimentare Stella Kyriakides >> «La Commissaria Kyriakides ad Atene per discutere la situazione umanitaria in Ucraina, il piano europeo di lotta contro il cancro e la COVID-19» [Rif. ec-europa-eu / rappr. It-Mi]

UE #CE – 17Marzo2022: Visita in #Grecia #Atene di Stella Kyriakides, Commissaria per la Salute e la sicurezza alimentare, per #incontro con il Ministro della Salute Thanos Plevris.

– Temi in programma: la #situazione_umanitaria in #Ucraina, il piano europeo di lotta contro il cancro e la COVID-19.

– #Apertura del secondo #Vertice economico sul cancro in Grecia.

– #Presentazione del #Piano_europeo di lotta contro il cancro.

Leggi tutto – Approfondimenti nel comunicato riportato qui di seguito ▼

Rif. ec-europa-eu / rappresentanza It-Mi
Comunicato 16 Marzo 2022

:

«La Commissaria Kyriakides ad Atene per discutere la situazione umanitaria in Ucraina, il piano europeo di lotta contro il cancro e la COVID-19»

«Domani, 17 marzo, Stella Kyriakides, Commissaria per la Salute e la sicurezza alimentare, sarà ad Atene, dove incontrerà il Ministro della Salute Thanos Plevris. Le discussioni si concentreranno sulla situazione umanitaria in Ucraina, compresi il sostegno agli Stati membri confinanti e la preparazione dei sistemi sanitari per accogliere le persone bisognose di assistenza medica.

Si discuterà anche della diffusione delle vaccinazioni in Grecia, della gestione generale della pandemia e di come procedere in relazione alle proposte nell’ambito dell’Unione europea della salute. La Commissaria inoltre aprirà il secondo vertice economico sul cancro in Grecia e presenterà il piano europeo di lotta contro il cancro.

Prima della visita, la Commissaria Kyriakides ha dichiarato: “Milioni di persone continuano a fuggire dalla guerra in Ucraina. Molti di questi rifugiati sono pazienti, persone vulnerabili, donne e bambini, nonché pazienti oncologici adulti e pediatrici. La solidarietà europea si è affermata sin dall’inizio. Abbiamo già ottenuto i primi 10 000 posti letto per trasferire pazienti bisognosi di cure mediche, compresi adulti e bambini affetti da cancro, e i primi pazienti si sono già avvalsi di questo meccanismo europeo di solidarietà. Attendo con interesse di discutere della situazione sanitaria in Grecia, di come possiamo contribuire a migliorare la salute e il benessere dei rifugiati in tutta l’UE e di come dobbiamo continuare a monitorare la COVID-19 e promuovere l’Unione europea della salute, compreso il piano europeo di lotta contro il cancro.”

La visita rientra negli sforzi della Commissione e nell’impegno della Commissaria Kyriakides a favore delle campagne nazionali di vaccinazione contro la COVID-19 e per affrontare l’impatto della COVID-19 su altre malattie.»

«Ucraina, incessanti gli aiuti dell’Oipa agli animali grazie alla raccolta fondi» – Ecco cosa sta facendo l’Oipa International agli animali grazie alle leghe-membro in Romania e Polonia – Marzo2022 [Rif. Oipa.org] :: Campagna #Emergenza_Ucraina ::

Rif.: OIPA – Organizzazione internazionale protezione animali

Comunicato stampa
16 marzo 2022

:

«UCRAINA, INCESSANTI GLI AIUTI DELL’OIPA AGLI ANIMALI GRAZIE ALLA RACCOLTA FONDI: ACCOGLIENZA, RIFUGIO, CURE VETERINARIE»

«Ecco cosa sta facendo l’Oipa International agli animali grazie alle leghe-membro in Romania e Polonia»

Immagine - Cfr.: «Ucraina, incessanti gli aiuti dell’Oipa agli animali grazie alla raccolta fondi» - Ecco cosa sta facendo l’Oipa International agli animali grazie alle leghe-membro in Romania e Polonia - Marzo2022 [Rif. Oipa.org]

«L’Oipa International (Organizzazione internazionale protezione animali) sempre in azione ai confini dell’Ucraina per soccorrere gli animali dei profughi e quelli sfollati dai rifugi. Un lavoro incessante ed estenuante possibile solo grazie alle donazioni raccolte attraverso la campagna Emergenza Ucraina avviata sin da primo giorno della guerra dall’associazione.

«Devolviamo il denaro che viene convertito in cibo, medicinali e articoli necessari animali direttamente alle associazioni leghe-membro locali e quelle dei Paesi confinanti», spiega Valentina Bagnato, responsabile delle Relazioni internazionali dell’Oipa. «In Romania siamo attivi con Sava’s Safe Haven, di cui abbiamo già dato aggiornamento la scorsa settimana, e Casa Lui Patrocle. In Polonia al momento supportiamo Viva!Poland e l’associazione Odin».

GLI AIUTI IN ROMANIA

Sava’s Safe Haven. I volontari di Sava’s Safe Haven sono sempre al confine e tutti i giorni accolgono i rifugiati che arrivano con i propri animali. Tra i tanti aiuti, quello a una donna con i 12 cani proveniente da Odessa e ora a Bucarest e il salvataggio di un cagnolino di quattro anni circa trovato al confine, nella città d’Isaccea. Fatto visitare da un veterinario, ora sta meglio. È molto docile e cerca adozione.

L’unità mobile riscaldata che hanno acquistato anche grazie a Oipa International è per loro molto importante, poiché gli animali dell’Ucraina che stanno ospitando erano abituati a vivere in casa, al caldo e al sicuro e non randagi.

Alcuni proprietari (spesso uomini single) hanno chiesto di potere avere uno stallo fino alla fine della guerra, mentre altri hanno chiesto di poterli affidare solo per qualche giorno o settimana, finché non abbiano trovato una sistemazione per loro.

Casa Lui Patrocle. Mentre i volontari di Sava’s Safe Haven sono presenti ai confini di Isaceea, a sud della Romania, un’altra lega membro dell’Oipa, Casa Lui Patrocle, con i suoi volontari fa lunghi turni giornalieri a nord della Romania per dare sostegno e assistenza alle famiglie dall’Ucraina che entrano da Vama Siret. Questa associazione si trova a Suceava, a 40 chilometri di distanza del confine con l’Ucraina. I volontari accolgono quotidianamente i rifugiati con i loro animali fornendo tutto il necessario, dal cibo, ai trasportini (molti arrivano portando i propri animali in braccio o con trasportini di fortuna), cappottini, guinzagli, ciotole, oltre che offrire le prime cure veterinarie, comprese le vaccinazioni, e la compilazione dei passaporti direttamente il loco con il personale veterinario di supporto. «Teofana, una delle dolcissime volontarie con cui siamo in costante contatto, ci racconta che è sempre molto difficile entrare nel Paese: vi sono controlli continui da parte della polizia locale e non si può sostare per più di due ore», racconta Valentina Bagnato. «Nell’ultima consegna sono state distribuite due tonnellate di cibo che serviranno in parte per il rifugio vicino Chernivtsi, in parte ad altri rifugi bisognosi a Kiev, Odessa e Kharkov. «Di volta in volta, confrontandoci direttamente con l’associazione, continuiamo a fornire l’aiuto più necessario sulla base della carenza di scorte e contribuiamo per portare il cibo all’interno dell’Ucraina».

GLI AIUTI IN POLONIA

Viva!Poland e Odin. L’Oipa International è attiva anche in Polonia, cooperando con le associazioni Viva!Poland (che ha 20 punti accoglienza nella città di Varsavia e ha bisogno sempre di trasportini, kennel, ciotole, lettiere, sabbietta, cibo da donare ai rifugiati con animali, oltre che aiuti per cure veterinarie degli animali) e con l’associazione Odin che si occupa principalmente di trasporti di animali dall’Ucraina all’interno della Polonia con cui stiamo preparando le spedizioni che arriveranno  alle associazioni ucraine all’interno del Paese (Happy Paw, KSPA Lucky Strand, UA Animals.)»

Rif.: www.oipa.org

======

Video su Youtube

======

● PER AIUTARE GLI ANIMALI IN UCRAINA: https://www.oipa.org/italia/emergenza-animali-ucraina-come-aiutare <

======