Salute > Oftalmica > MESE DELLA PREVENZIONE DEL CHERATOCONO

MESE DELLA PREVENZIONE DEL CHERATOCONO
10 SETTEMBRE – 11 OTTOBRE 2019
Campagna Nazionale di Prevenzione e Diagnosi del Cheratocono

«Promossa dall’Università di Verona e dal Centro Nazionale di Alta Tecnologia in Oftalmologia dell’Università di Chieti-Pescara, da CAMO (Centro Ambrosiano Oftalmico) in collaborazione con NEOVISION e con il patrocinio dell’A.I.CHE Associazione Italiana Cheratoconici, della SOI Società Oftalmologica Italiana, della S.I.T.R.A.C. Società Italiana Trapianto di Cornea, l’iniziativa si propone di realizzare una grande campagna di prevenzione e diagnosi sul Cheratocono, una malattia di cui poco si parla ma che può portare alla cecità.

Il Cheratocono causa l’assottigliamento e la deformazione della cornea, può esordire fin dalla pubertà e se non viene immediatamente diagnosticato è difficilmente curabile se non con un trapianto di cornea.

Per questa importante campagna di informazione e prevenzione, che vedrà coinvolti decine di centri su tutto il territorio nazionale, è stato inoltre richiesto il patrocinio del Ministero della Salute, e della Regione Veneto.

Per prenotare una visita gratuita presso i centri specialistici basta andare sul sito http://www.curagliocchi.it.»

[Rif.: Camospa.it – Uff.stampa]

::

Relatori alla conferenza stampa per la presentazione (Milano, 10 Sett. 2019) del ‘MESE DELLA PREVENZIONE DEL CHERATOCONO’:

Leonardo Mastropasqua – Direttore del CNAT (Centro Nazionale di Alta Tecnologia in Oftalmologia) dell’Università di Chieti e Pescara

Giorgio Marchini – Direttore della Scuola di Oftalmologia dell’Università di Verona

Rinaldo Lisario – Presidente A.I.CHE Associazione Italiana Cheratoconici

Lucio Buratto – Direttore Scientifico Centro Ambrosiano Oftalmico e Neovision

 

___________________________________

 

#Oftalmica #Oftalmologia #Cheratocono #Cornea
#prevenzione_salute
#campagne_salute

Da selezione – su caso #ElisaPomarelli

Da selezione – su caso #ElisaPomarelli

Rif.: «Sull’omicidio di Elisa Pomarelli la stampa italiana ha mostrato tutte le sue lacune» – di Luigi Mastrodonato, Giornalista – Su: Wired.it, 2019 Settembre 09
_________________________________________________________________________

Oltre ad invitare alla lettura dell’articolo in oggetto – vd. alla pagina https://www.wired.it/attualita/media/2019/09/09/elisa-pomarelli-gigante-buono-femminicidio/ (articolo a firma del giornalista Luigi Mastrodonato) – pongo qui in evidenza alcuni passaggi-chiave da riferirsi allo stesso articolo, passaggi che in particolare riguardano il comportamento di una non trascurabile parte della stampa e, più in generale, del giornalismo italiano:

A)
Titoli e rappresentazioni che tendono a far empatizzare il pubblico con la figura dell’omicida, che nel caso specifico è reo di femminicidio. Dunque: manipolazione del linguaggio in funzione di una #empatizzazione con l’omicida.

B)
Mistificazione dei fatti e, ad oggi, presa di posizione del presidente dell’Ordine dei Giornalisti: «Di fronte a questa mistificazione dei fatti, il presidente dell’Ordine dei Giornalisti, Carlo Verna, ha alzato la voce sottolineando come sia “inaccettabile l’incultura della superficialità nel trattare, anche nella scelta dei termini, i casi di femminicidio”. (..)» – cfr. art. cit.

C)
Taglio giornalistico vs. arretratezza culturale di molti giornalisti italiani sui temi della violenza di genere

D)
Arretratezza culturale – e inadeguatezza professionale, n.d.a. – a dispetto dei vari corsi di formazione giornalistica e, si aggiunge qui, a dispetto già della Deontologia giornalistica.
La arretratezza culturale di molti giornalisti italiani è un elemento che si dimostra persistere nonostante i tanti anni di corsi e convegni giornalistico-professionali in materia di narrazione dei crimini d’odio:
«Le motivazioni per cui diverse testate hanno raccontato la storia con il taglio sbagliato sta in effetti nella arretratezza culturale di molti giornalisti italiani su un tema tanto delicato com’è quello della violenza di genere, ma anche nelle logiche del clickbaiting. Per quanto riguarda il primo punto, anni di corsi e workshop professionali volti a sensibilizzare gli addetti del settore sullo storytelling dei crimini d’odio sembrano non aver portato i loro frutti. In Italia tra l’estate del 2017 e quella del 2018 ci sono stati 120 femminicidi. Eppure si va avanti con quella narrazione fatta di scatti d’ira, amori non corrisposti e via dicendo, riflesso di una società patriarcale.» – cfr. art. cit.

E)
Diritto di cronaca vs. #Abuso >> Elemento correlato: sfruttamento ai fini ‘commerciali’
spettacolarizzazione dei fatti di cronaca (anche dei più gravi e più tragici) || monetizzazione || vendite e share

___________________________________________________________________________

*** Con invito alla lettura di: «Sull’omicidio di Elisa Pomarelli la stampa italiana ha mostrato tutte le sue lacune» – di Luigi Mastrodonato, Giornalista, 2019 Sett. 09 –
all’indirizzo https://www.wired.it/attualita/media/2019/09/09/elisa-pomarelli-gigante-buono-femminicidio/
___________________________________________________________________________

Note MarinaPalmieri, 2019 Sett. 09 – caso #ElisaPomarelli

Bando per le Performing Arts 2018-2020, Compagnia di San Paolo.

FestivalMediterraneo==Focus-PERFORMING-ARTS-2018-20--CompagniaSanPaolo

Bando per le Performing Arts 2018-2020, Compagnia di San Paolo. || Obiettivo, natura dello strumento, percorso di capacity building.

La Compagnia di San Paolo per lo spettacolo dal vivo.

Con la II annualità del Bando 2018-2020 per le Performing Arts viene confermato il sostegno a 48 manifestazioni di teatro, musica, danza e circo contemporaneo.

 

Il bando per le Performing Arts 2018-2020 è lo strumento prescelto dalla Compagnia di San Paolo per sostenere le manifestazioni di spettacolo dal vivo più qualificate di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

48 sono le iniziative selezionate, sostenute anche nel 2019. L’obiettivo è quello di accompagnarle per un triennio nel loro progressivo consolidamento, sviluppare la cooperazione e migliorare la loro sostenibilità sociale, economico-organizzativa, ambientale.

A questo scopo, il sostegno economico è affiancato da un percorso di capacity building realizzato con la Fondazione Piemonte dal Vivo, in collaborazione con l’Osservatorio Culturale del Piemonte: Performing+.

Il Bando diviene dunque strumento per rafforzare la comunità permanente di soggetti non profit operanti nello spettacolo dal vivo e dare così forza a un sistema cui si riconosce un ruolo generativo nei processi di sviluppo culturale, sociale ed economico.

 

http://www.compagniadisanpaolo.it – Compagnia di San Paolo

::

Bando per le Performing Arts 2018-2020, Compagnia di San Paolo.
#Performing_Arts #spettacolo_dal_vivo #soggetti_non_profit #sviluppo_culturale #Arte_Italia
Correlato: Festival Musicale del Mediterraneo, edizione 2019 – Genova, Liguria (It) // http://www.echoart.org

 

UNITREMILANO – CONVEGNO Venerdì 13 SETTEMBRE 2019 > “Tecniche e nuove modalità espressive nell’arte contemporanea”

UNITREMILANO – CONVEGNO Venerdì 13 SETTEMBRE 2019 > “Tecniche e nuove modalità espressive nell’arte contemporanea”

UNITRE-MI---13-SETT2019---ARTE

Relatori:

= Prof. Marco Marinacci (Università e-Campus – UNITRE MILANO)
“L’opera d’arte dall’epoca della sua riproducibilità tecnica ai nuovi media”

= Prof. Lorenzo De Donato (Università Statale di Milano)
“Adorno e le nuove modalità espressive della musica contemporanea”

= Prof. Luca Siniscalco (Università e-Campus – UNITRE MILANO )
“Arte e nichilismo. L’ontologia dell’arte di Martin Heidegger”

= Prof. Roberto Rosso (Accademia di Brera)
“Indagini sull’arte contemporanea attraverso le tecnologie”

= Prof. Carmelo Strano (Università di Catania)
“Tecniche Global, modi Giocal”

__________________________________________________________________

ore 15:00 (2 h.)

AUDITORIUM
Entrata da Via S. Calogero, 16 – Milano [zona Sant’Ambrogio / Sant’Agostino]

INGRESSO LIBERO

__________________________________________________________________

UNITRE
UNIVERSITÀ DELLE TRE ETÀ
SEGRETERIA PER INFORMAZIONI:
tutti i giorni escluso i festivi dalle ore 9:30 alle ore 21:00
orario continuato
via Ariberto, 11 Milano
tel. 02 58102458- 02 89415017 – 3336092746
e-mail: segreteria@unitremilano.com
si prega consultare il sito:
http://www.unitremilano.com

__________________________________________________________________

«The Game Changers: il film che sfata il mito della carne»

<<(..) Prodotto da James Cameron, Arnold Schwarzenegger e Jackie Chan e diretto da Louie Psihoyos, (vincitore di un Academy Awardy con The Cove), il film tratta della sempre più ampia conversione ad un’alimentazione 100% veg nel mondo dello sport professionistico, e lo fa intervistando atleti, medici, nutrizionisti e altri protagonisti del cambiamento, seguendo il filo della storia di James Wilkis – allenatore di alto livello che ha ritrovato una smagliante forma dopo un infortunio grazie ad una scelta plant-based – in viaggio alla ricerca della verità sul legame tra proteine animali e forza.>>
Rif. da selezione: https://www.lav.it/news/the-game-changers
=
Guarda il trailer: The Game Changers > https://gamechangersmovie.com/?fbclid=IwAR1pq9dYXBU0stx53QmU2pmpeSWDsk5MahQmME0ajb44dM335xfAj31_P7g#trailer